MENU
Politica Economica

Gli investitori dei grandi fondi sovrani si avvicinano alla Cina

Secondo l'Invesco Global Sovereign Asset Management Study cresce l'importanza della Repubblica popolare come una delle destinazioni più attraenti, nonostante le schermaglie commerciali con gli Stati Uniti. Influisce un mercato, quello della seconda economia al mondo, sempre più maturo


09/07/2019 10:43

di Lorenza Roma - Class Editori

rank
I primi cinque fondi sovrani al mondo per asset in gestione

Secondo l'Invesco Global Sovereign Asset Management Study, un approfondito report annuale che analizza le attitudini all’investimento di fondi sovrani e banche centrali, tra gli investitori sovrani c'è un certo disincanto nei confronti dell’Europa. Lo studio condotto tramite interviste dirette tra 139 singoli investitori sovrani e responsabili di banche centrali di tutto il mondo, evidenzia: uno spostamento di interesse da parte degli investitori verso il comparto obbligazionario; l'importanza della Cina come una delle destinazioni più attraenti; una debole performance dei titoli sovrani e il ruolo sempre più determinante dell'ESG.

Alex Millar, Head of EMEA Institutional Distribution Sales di Invesco, ha dichiarato: “Il nostro studio rivela che gli investitori sovrani e le banche centrali si stanno preparando per la fine del ciclo economico che prevedono entro due anni, adottando approcci difensivi e diversificando le strategie d’investimento. Gli investitori sovrani hanno ridotto l’allocazione alle azioni a favore delle obbligazioni, ancorchè mantengano un trend crescente nell’allocazione in mercati privati, che per i principali investitori sovrani comprende anche investimenti diretti in Cina e nel settore tecnologico. 

Lo spostamento verso la Cina, in un momento in cui le guerre commerciali hanno un impatto negativo sui mercati azionari, dimostra la capacità degli investitori sovrani di guardare oltre le schermaglie geopolitiche a breve termine guidando l'agenda delle notizie e capitalizzando sulle dinamiche core, in questo caso la continua maturazione della seconda più grande economia al mondo. Particolarmente degno di nota è stato il rapido sviluppo dell'attuazione degli ESG da parte degli investori sovrani, con il loro obiettivo di passare dalle iniziative di governance "G" a un focus ambientale "E".


Chiudi finestra
Accedi