MENU
Azienda Logistica

Azienda Logistica

Triplicano i costi del cargo aereo. Pechino vuole aiutare il vettore

La Cina intende favorire l'ampliamento delle flotte per tutti i vettori. Aiuti, questo l'impegno, che andranno in modo equo a tutte le compagnie indipendentemente dalla proprietà. Saranno incoraggiate le fusioni, sia tra vettori sia nella logistica e sostenuta l'espansione internazionale delle società di spedizioni.

26/03/2020

Si rischia lo stop di 114mila navi cargo

Mentre la Cina inizia a riaprire i porti, sul fronte occidentale la situazione peggiora. Al momento sono 200 le navi da crociera bloccate e 250 mila i marittimi che devono raggiungere casa o le navi stesse per garantirne il funzionamento minimo nel periodo di blocco. Ma il rischio maggiore è che possano fermarsi del tutto le unità mercantili che trasportano il 90% della merce venduta nel mondo

25/03/2020

Neos fa volare gli aiuti alla Croce rossa e alla Protezione civile

Dopo aver riportato a casa quasi 17.000 viaggiatori da tutto il mondo, la compagnia aerea del gruppo Alpitour mette a disposizione un volo umanitario per trasportare materiale sanitario indispensabile agli ospedali italiani.

24/03/2020

Cosco sbarca in Croazia in concorrenza al porto di Trieste

Il colosso dello shipping cinese che controlla, fra l'altro, il porto del Pireo vuole aggiudicarsi la concessione per il nuovo terminal merci del porto di Rijeka, in Croazia, a 100 km da quello di Trieste. Dove invece sarà operativo un altro grande gruppo del Dragone, China Communications Construction Company interessato a costruire magazzini e centri di assemblaggio per le merci dirette in centro Europa

23/03/2020

Da Brembo a Fiamm le imprese italiane tornano in produzione

Dalla Brembo a Fiamm, le aziende presenti nella Repubblica Popolare riprendono gradualmente a produrre. Anche a Wuhan si sta tornando in fabbrica, con mascherine e rigidi controlli. Secondo quanto comunicato dal governo, il 9 marzo circa l’80% delle aziende straniere aveva rimesso in modo le macchine.

23/03/2020

La Cina abbassa del 20% fino a giugno le tasse su logistica/porti

In Italia, Assarmatori, l'associazione di categoria, ha chiesto la sospensione della cosiddetta tassa di ancoraggio, un tributo che si paga in ragione della stazza della nave e non in rapporto al carico trasportato, per far fronte al rallentamento provocato dall'epidemia. Intanto fioccano le disdette sia per le crociere che per i traghetti

11/03/2020

Da Pechino forte sostegno finanziario al trasporto aereo

Per un volo a/r verso l'Europa o il Nord America con 300 passeggeri, il contributo potrebbe superare 40 mila dollari. Il settore è in grande difficoltà in tutto il mondo. La Iata, l'associazione internazionale del trasporto aereo, stima che l'emergenza coronavirus possa costare alle compagnie aeree fino a 113 miliardi di euro in mancate entrate.

06/03/2020

Trieste, primo porto italiano nel 2019, punta sulla ferrovia

L'anno scorso più del 56% dei container sono arrivati via treno e Zeno d'Agostino, presidente dell'Autorità portuale, sta investendo per rafforzare l'integrazione tra mare e ferrovia. Il porto giuliano si candida così, con i numeri, come principale terminal sulle nuove Vie della Seta. Previsti investimenti per 200 milioni di euro, 39 arrivano dalla Bei

28/02/2020

Container in forte calo a Genova e Salerno, cargo aereo a rilento

La produzione cinese è rimasta bloccata per alcune settimane e gli effetti sul trasporto di merci anche con l’Italia è stato pesante. Secondo le prime stime dell’associazione Freight Leaders Council «la riduzione dei container potrebbe arrivare fino al 20% in porti come Genova e Salerno, per via dello stop delle partenze dalla Cina.

18/02/2020

Cremonini sale lungo le Nuove Vie della Seta e apre a Mosca

Il gruppo modenese fondato da Luigi Cremonini ha aperto un secondo grande impianto nella capitale che si aggiunge ai cinque già operativi nella Federazione russa e ai due in Kazakistan, estremo avanposto verso la Cina. In Russia dove il gruppo è presente da 35 anni con Inalca, la principale controllata, realizza un fatturato di 300 milioni di euro

13/02/2020

L'aeroporto di Rimini prepara nuovi voli con la Cina e l'Iran

Sulla spinta delle molte aziende emiliano romagnole impegnate nel mercato del Dragone, il ceo dello scalo riminese sta lavorando con le controparti cinesi per triplicare nel medio termine i collegamenti settimanali diretti con l'ex Celeste impero. Una seconda priorità sono i collegamenti con l'Iran. La crescita del numero di passeggeri legata alle rotte aperte con la Russia

13/02/2020

La Belt and Road riprende slancio con investimenti mirati

Nei primi 11 mesi dello scorso anno i nuovi contratti siglati dalle imprese cinesi hanno raggiunto un controvalore di 128 miliardi di dollari. Un balzo del 41% rispetto allo stesso periodo del 2018. Lungo la via della seta gli investimenti delle imprese del Dragone nei primi undici mesi dello scorso anno hanno interessato 56 Paesi, per un totale di 12,7 miliardi di dollari, pari a quasi il 13% degli investimenti esteri complessivi.

20/01/2020

BolognaFiere in jv con Phenix vara 3 nuove manifestazioni in Cina

I tre nuovi appuntamenti che saranno organizzata dalla nuova società a maggioranza italiana riguarderanno il biologico, la zootecnia e i prodotti a marca del distributore. Il gruppo bolognese ha conquistato notorietà nell'ex Celeste impero grazie a Cosmoprof. Quest'anno punta a superare i 200 milioni di fatturato con un ebitda margin che supera il 15% del fatturato

17/01/2020

Venezia vuole voli diretti in Cina. Ancona punta su Shenzhen

La revisione degli accordi bilaterali firmata a Pechino dall'Enac martedì scorso consente di triplicare la frequenza dei voli settimanali tra i due paesi. La Save, che gestisce l'aeroporto Marco Polo di Venezia, è pronta a stringere nuovi accordi con aeroporti cinesi per implementare i collegamenti diretti. Si sta muovendo anche l'aeroporto di Ancona che vuole un volo diretto con la capitale della tecnologia

15/01/2020

Accordo a Pechino, triplicano le frequenze dei voli tra Italia e Cina

Da subito da 49 alla settimana salgono a 108, a 136 dall'estate prossima e a 164 dal 2021, grazie all'accordo firmato oggi nella capitale cinese dal presidente dell'Enac e dal suo omologo cinese, dopo il negoziato in corso tra i due ministeri. L'Italia diventa la nazionale europea con il più alto numero di collegamenti con la Cina, ha annunciato la ministra Paola De Micheli

14/01/2020




Chiudi finestra
Accedi