MENU
Politica Economica

Manleva in Cina per i ritardi nelle consegne causati dall'epidemia

Lo ho comunicato il Ministero del commercio durante una riunione della camera di commercio italiana in Cina che ha organizzato oggi una conference online con i rappresentanti di 80 aziende per fare il punto sulla situazione, la ripresa del lavoro e gli aspetti legati alla gestione del personale. Da Pechino ha introdotto l'ambasciatore Luca Ferrari


13/02/2020 15:26

di Marco Leporati*

cdc
Il logo della Camera di Commercio

Nel pomeriggio di oggi, la Camera di Commercio Italiana in Cina  ha organizzato una conferenza on line per le aziende italiane  avente come oggetto: Novel Coronavirus (COVID-19):an outlook at Italian companies’ shared experiences.

Ha aperto la sessione con un messaggio introduttivo il nuovo Ambasciatore Luca Ferrari alla presenza online di 80 rappresentanti delle aziende italiane in Cina.

Tra le utili informazioni che sono state trasmesse una in particolare è degna di nota: Il Mofcom, il ministero del commercio, ha concordato con sei Camere di Commercio cinesi una procedura che permette ai produttori che non sono in grado di rispettare i tempi di consegna contrattuali di ottenere una certificazione di manleva per causa di forza maggiore.

Il Presidente uscente Davido Cucino, oltre all’apertura dei lavori ha svolto il ruolo di moderatore per coordinare gli interventi specialistici di sei soci in rappresentanza di sei aziende:

› Valtero Canepa, General Manager Bracco sul tema delle misure e procedure di sicurezza da applicare in questo momento contingente;

› Lorenzo Riccardi, commercialista e partner di RsA Asia sulle procedure relative alla gestione del personale e tax management;

› Giada Piccinini, senior Tax Advisor di GWA  sulle misure governative stabilite qualche giorno fa a sostegno delle aziende;

› Riccardo Benussi, Regional Manger di Dezan Shira & Associates  sulle strategie di comunicazione per ristabilire la fiducia dei clienti;

› Riccardo Campanile,General Manager di Modula China con un case study sulla riapertura della sua azienda a Suzhou;

› Il sottoscritto sulle tematiche relative a trasporti e logistica.

Il dibattito  che ha fatto seguito è stato più che altro improntato su domande relative alla gestione del personale come i rientri degli expat, il trattamento durante il periodo di quarantena, aspetti retributivi per ferie e assenze e alle problematiche dei trasporti.

Risultato molto positivo in un momento difficile che ha permesso un confronto tra le aziende presenti in Cina e l’augurio è che a breve si possa ripetere.

* managing director a Shanghai di Savino Del Bene, azienda di trasporti internazionali e logistica. Vive e lavora in Cina da oltre 25 anni


Chiudi finestra
Accedi