MENU
Politica Economica

Quarantena per chi arriva a Pechino, a proprie spese

Chi arriva dall'estero, anche i residenti, andrà in osservazione centralizzata. Ci saranno restrizioni per gli over 70 e per chi necessita di assistenza


17/03/2020 09:53

di Mauro Romano - Class Editori

Cina

Quarantena obbligatoria per tutti gli arrivi in  a Pechino. Da lunedì 16 marzo  tutti coloro in arrivo dall'esteronella capitale cinese (anche residenti) dovranno osservare il periodo di quarantena presso un punto di osservazione centralizzato a spese proprie.

La misura rientra negli interventi che l'amministrazione della municipalità hanno adottato, a partire da febbraio e in modo progressivo per intensificare il  controllo su cittadini cinesi e stranieri in arrivo in città, al fine di contenere i rischi di contagio da Covid-19

Già l'11 marzo le Autorità cinesi hanno esteso l’obbligo di isolamento per 14 giorni per tutti coloro in arrivo da Paesi considerati a rischio, inclusa l’Italia.

Da ieri le nuove restrizini. Eccezioni sono previste per le persone oltre i 70 anni, minori, donne incinte, o che hanno un domicilio separato in cui non convivono altre persone . Potranno quindi chiedere e di poter svolgere la quarantenaa casa propria  attraverso una richiesta da inviare prima del rientro nella capitale.

"Misure di quarantena sono raccomandate anche a tutti coloro - stranieri e non - che giungono a Pechino da altre località della Cina", spiega una nota dell'ambasciata italiana nella Repubblica popolare.

Lunedì ci sono stati 21 nuovi casi confermati di coronavirus in Cina, di cui 20 importati. Secondo i dati diffusi dalla commissione sanitaria nazionale , sale così a 80.881 il numero totale dei contagiati. Il bilancio dei morti lunedì è arrivato a 3.226, 13 in più rispetto al giorno precedente. Nella provinciadell'Hubei, epicentro dell'epidemia, ci sono stati 12 decessi, 11 dei quali a Wuhan. 

E anche Hong Kong, dove il primo caso è stato registrato a gennaio e dove sono state messe in atto misure di distanziamento sociale per contenere il virs, metterà in quarantena per 14 giorni tutte le persone che entreranno in città a partire dalla mezzanotte di giovedì prossimo allo scopo di prevenire una "esplosione" di casi di coronavirus. Lo ha annunciato la governatrice del territrio, Carrie Lam, nell'esortare a tutti i cittadini di evitare gli spostamenti e i viaggi non essenziali. Anche  per merito forte risposta della comunità locale l'hub finanziario, già provato 17 anni fa dalla Sars,è riuscito a contenere il dilagare di Covid-19. (riproduzione riservata)


Chiudi finestra
Accedi